Avvocati, i (positivi) effetti indiretti di una comunicazione efficace

Avvocati: una buona comunicazione fa uscire dall'anonimato

Avvocati, i (positivi) effetti indiretti di una comunicazione efficace

Martina (il nome è di fantasia) era riuscita ad ottenere l’arresto del suo stalker presentando una denuncia senza alcuna assistenza legale. Mentre era in attesa del processo, la legge di riforma del processo penale (n. 154/2017) ha modificato il codice penale.
Il Parlamento infatti ha previsto che il colpevole di alcuni reati – tra cui proprio lo stalking – potesse estinguere il reato con la “riparazione del danno”, anche tramite il pagamento alla vittima di una somma di denaro a titolo di indennizzo (la norma è stata poi modificata. Leggi la nota *)
Martina non era a conoscenza di questa novità fino a quando non si è vista notificare l’offerta di riparazione del suo stalker da un ufficiale giudiziario inviato dal tribunale.
Martina è rimasta basita e in preda a timore e preoccupazione.
Successivamente, raccontando la sua storia alla stampa, Martina ha dichiarato di non aver voluto seguire il processo per chiudere definitivamente quella pagina dolorosa della sua vita e alla domanda circa il motivo per il quale non avesse nominato sin dal principio un avvocato, Martina ha risposto: “Non ci ho proprio pensato”.

Cosa ci dice questa storia. Questa storia, vera (raccontata da La Repubblica il 6 ottobre 2017), fa riflettere sulla diffusa mancanza di conoscenza nella opinione comune riguardo alla funzione della professione di avvocato. Ci dice, infatti, qualcosa in più della vox populi sugli avvocati “azzecagarbugli”. Ci racconta infatti della percezione di “inutilità” della loro professione. E impone alcune considerazioni:

a) nonostante l’altissimo numero di legali in Italia, le persone non ne percepiscono il valore e il ruolo di utile consulente e assistente al fine di conoscere i propri diritti e farli valere;
b) la “narrazione” sociale della figura dell’avvocato ha perso per strada anche il riconoscimento del ruolo costituzionale che l’avvocato ricopre in virtù della sua intermediazione con i poteri dello Stato;
c) l’immagine dell’avvocato non corrisponde più all’impegno e alle competenze possedute da molti (anche se non da tutti);
d) di conseguenza la professione è sminuita anche sotto il profilo economico (se non percepisco il tuo valore, non ti cerco per chiederti un consiglio; e se proprio non ne posso fare a meno di te, almeno cerco di pagarti il meno possibile)

Ti riconosci in questa ricostruzione? Se la risposta è sì,  allora hai già la consapevolezza che la Comunicazione degli avvocati e degli studi legali ha una grande valenza strategica, sociale e per sviluppare il tuo business.

In questo caso posso esserti utile

*Nota. Il decreto legge fiscale n.148/2017, collegato alla Manovra 2018, ha escluso il reato di stalking da quelli che è possibile estinguere risarcendo economicamente il danno. Rimane il fatto che appena il 4% delle vittime dichiara di essersi rivolto ad un avvocato dopo aver subito molestie.

 

Related posts

La tabella mostra in percentuale l'utilizzo delle singole tecnologie negli studi legali nel corso del 2018

La Comunicazione traina la digital transformation negli studi legali

Cresce la consapevolezza degli avvocati sulla valenza strategica di comunicazione e marketing. Nel 2018 – secondo la survey Il Futuro della Professione legale, promossa dall’Associazione internazionale dei giovani avvocati (Aija) in collaborazione con la rappresentanza degli ordini forensi presso l’Unione europea (Ccbe)- la “tecnologia” maggiormente adottata dagli studi legali è stato proprio il sito web. Non

Read More
La sala piena al Philip Kotler Marketing forum di Bologna 2018

Marketing legale: le nuove frontiere per i brand professionali

“L’approccio tradizionale al marketing, cioè il modo con il quale fino ad oggi lo abbiamo conosciuto ed applicato, è morto. Il profitto come unico obiettivo andrà anche bene allazienda sul momento; ma poi sarà un problema”. Ove non fossero chiari gli effetti che l’infosfera, il digitale e forse anche i social hanno prodotto in quella

Read More

Intervista a Josè Paulo Graciotti, autore del volume “La Governance strategica degli studi legali”

Qual è la migliore organizzazione di uno studio legale? La vostra specifica, basta che ci sia; con tanto di obiettivi da raggiungere, misurazione dei risultati raggiunti e procedure chiare. Il tema della organizzazione strategica degli studi professionali sta diventando un mantra: Ma tra il dire e il fare – come si usa dire – c’è

Read More

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti per rimanere aggiornato Nota: Non mandiamo spam