Avvocati: 3 motivi per presentare lo studio su una pagina Facebook (e non usare il profilo privato)

Avvocati: 3 motivi per presentare lo studio su una pagina Facebook (e non usare il profilo privato)

Caro avvocato, metteresti una tua foto in costume sulla targa del portone del tuo studio legale? Se la risposta è, auspicabilmente, NO allora la domanda è: perché dovresti farlo su Facebook?
Parte da questa domanda retorica l’articolo che dedichiamo alle ragioni per cui sarebbe opportuno per gli Avvocati separare il proprio profilo privato dalla Pagina dello studio legale.
Se è vero che, come insegna il codice deontologico, dignità e decoro dovrebbero ispirare il comportamento dell’ avvocato in ogni contesto, è anche vero che la Pagina professionale offre alcuni atout che possono rivelarsi utili ai fini della comunicazione e del marketing dell’attività professionale.
Leggi perché!

Questo articolo è pubblicato su www.altalex.com/avvocatoquattropuntozero 

 

0 Condivisioni

Related posts

Mark Zuckeberg al F8 day

Facebook 2018 e la comunicazione degli avvocati: cosa è importante sapere

Molti, moltissimi avvocati utilizzano Facebook, tramite profili privati, la partecipazione a gruppi e qualcuno anche con pagine dello studio. Può perciò essere utile riflettere sulle principali novità che Mark Zuckerbeg ha annunciato essere oggetto di progetti di sviluppo nel 2018. Ieri, mentre in Italia si festeggiava la festa del (non) Lavoro (stando ai dati sulla

Read More
ClaMor - Gli Illeciti disciplinari contestati ai magistrati nel 2017 5_2_2018

Facebook e altri social: niente sanzioni anche se il magistrato è troppo loquace

Il magistrato parla troppo? Usa impropriamente i social e soprattutto Facebook? Anche se questi comportamenti mettono in crisi la credibilità della giurisdizione è impossibile sanzionarli in via disciplinare. Perché “c’è un vuoto normativo”. A dirlo è uno dei titolari dell’azione disciplinare nei riguardi dei magistrati che sbagliano, cioè il procuratore generale della Core di Cassazione,

Read More

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti per rimanere aggiornato Nota: Non mandiamo spam