Privacy, le nuove regole deontologiche per Avvocati

Un avvocato ha in mano il codice per la protezione dei dati personali

Privacy, le nuove regole deontologiche per Avvocati

Deontologia forense e rispetto delle nuove norme privacy e protezione dei dati personali: il Garante per la protezione dei dati personali completa il framework di riferimento aggiornando le Regole deontologiche che gli avvocati sono tenuti a seguire nello svolgimenti di investigazioni difensive o per far valere o difendere un diritto in sede giudiziaria.
Il 15 gennaio 2019, infatti, sono state pubblicate, nella Gazzetta Ufficiale n. 12, le “Regole deontologiche relative ai trattamenti di dati personali effettuati per svolgere investigazioni difensive o per fare valere o difendere un diritto in sede giudiziaria” (Garante Privacy, delibera 19 dicembre 2018, n. 512).
E’ lo stesso Garante ad affermare, nel comunicato, che le disposizioni ritenute conformi, ridenominate “regole deontologiche”, saranno quelle sulle quali si fonderanno, in ottemperanza al decreto legislativo 101/2018, le condizioni di liceità e correttezza dei trattamenti per scopi statistici e scientifici, per quelli a fini statistici e di ricerca scientifica nell’ambito del SISTAN, per quelli a fini di archiviazione nel pubblico interesse o di ricerca storica e per quelli effettuati per svolgere investigazioni difensive o per far valere o difendere un diritto in sede giudiziaria.
Gli avvocati dovranno, quindi, ben conoscere le disposizioni contenute nelle citate regole oltre, naturalmente, a quelle contenute nel GDPR, se è vero come è vero che il comma quarto dell’articolo 2 – quater del decreto legislativo 196/2003, dispone che il rispetto delle disposizioni contenute nelle regole deontologiche costituisce condizione essenziale per la liceità e la correttezza del trattamento dei dati personali…

Questo articolo, a firma di Maurizio Reale, è stato pubblicato su www.altalex.com/avvocatoquattropuntozero

 

Related posts

Recensione/Homo Deus. Ho fatto un viaggio…nel futuro

In puro stile vacanziero, ho fatto un viaggio… nel futuro Ho appena finito di leggere l’ultimo volume di Yuval Noah Harari, “Homo Deus – Breve storia del futuro”. Harari è uno storico e si esercita con la futurologia, attività molto in voga in questa epoca di trasformazione; ma a mio avviso tutt’altro che onirica. L’autore

Read More
una blockchain

Blockchain: tutte le novità tra norme e sentenze

In questo articolo puoi trovare uno “stato dell’arte” al luglio 2019 relativo alla interpretazione fiscale (Agenzia delle Entrate), normativa e giurisprudenziale della cryptomoneta e della tecnologia blockchain. Per Avvocato4.0 ho raccolto le sentenze finora adottate in Italia, gli interpelli a cui ha risposto l’Agenzia delle Entrate, le definizioni “giurisprudenziali” di token, i casi specifici e

Read More
ClaMor durante il meetup LegalHackers 2019

Se il codice è la legge, come faccio a leggerlo?

Legal AI: piattaforme e paure! Il 28 giugno scorso ho partecipato al meetup dei LegalHackers Roma portando una mia riflessione che ho intitolato “Se il codice è la legge, come faccio a leggerlo?”. Ho cercato di rappresentare le sfide legali e quelle etiche che l’utilizzo di Intelligenza artificiale nel dominio Giustizia sta ponendo agli operatori.

Read More

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti per rimanere aggiornato Nota: Non mandiamo spam